Benvenuto in ViaggiBudapest.it

Benvenuti in ViaggiBudapest.it

Norme di viaggio Covid-19

Aggiornamento del 1° settembre 2020

Il Governo ungherese ha annunciato la chiusura delle frontiere a partire dal 1° settembre, al momento per la durata di un mese.

Le restrizioni riguardano tutti i cittadini stranieri, che non potranno entrare in Ungheria.

I cittadini ungheresi che tornano in patria saranno soggetti ad auto-isolamento obbligatorio, salva la possibilità di effettuare 2 test PCR con risultato negativo.
Tra le eccezioni previste:

  • viaggi d’affari di chi abbia società registrate in Ungheria;
  • cittadini stranieri residenti nelle zone di confine per motivi di lavoro;
  • mero transito lungo i corridoi umanitari autostradali

Budapest, capitale dell’Ungheria, è una delle città più belle ed affascinanti dell’Europa dell’Est, ed anche una delle più visitate del Vecchio Continente.

La città è attraversata dal fiume Danubio, che la divide in due parti da nord a sud. Le due parti della città, che un tempo erano separate, oggi sono unite per dar vita alla capitale ungherese.

La riva sinistra del Danubio, quella più collinare (ci sono oltre 20 colline territorio della capitale), si chiama Buda, mentre la riva destra è chiamata Pest.

Buda, antica sede reale, è la zona residenziale più elegante della città, mentre Pest è il cuore economico e commerciale della capitale ungherese.

La capitale dell’Ungheria

L’Ungheria è uno Stato unitario, diviso in 19 regioni, che ha in Budapest la sua capitale. Dal punto di vista amministrativo Budapest è indipendente da qualsiasi governo regionale. La geografia dell’Ungheria è definita dai suoi due principali corsi d’acqua, il Danubio e il Tibisco, che in pratica dividono il Paese in tre parti.

Dal punto di vista turistico l’Ungheria ha molto da offrire, basti pensare che può vantare otto siti patrimonio mondiale designati dall’UNESCO: il panorama di Budapest lungo il Danubio, la millenaria Abbazia benedettina di Pannonhalma, le grotte carsiche dell’Aggtelek ed il carso slovacco, il Parco nazionale di Hortobágy (la più estesa prateria naturale ininterrotta in Europa), il cimitero paleocristiano di Pécs, i panorami culturali di Fertő/Neusiedlersee ed il panorama culturale della storica regione vinicola del Tokaj e l’antico villaggio di Hollókő.

Budapest è di gran lunga la città più grande e popolata dell’Ungheria. La capitale ungherese si estende su una superficie di 525 km² ed ha una popolazione di circa 1.750.000 abitanti, che salgono ad oltre 3 milioni se si considera tutta l’area metropolitana.

La città, conosciuta come “La Perla del Danubio“, ha un grandissimo patrimonio storico, culturale e naturale, ed attira ogni anno oltre 7 milioni di visitatori.

Budapest è l’unica capitale al mondo che ha sorgenti termali. In totale dal sottosuolo prendono vita ben 125 sorgenti naturali che producono circa 70 milioni di litri di acqua termale al giorno, con temperature che arrivano fino a 58 gradi Celsius.

Alcune di queste acque hanno effetti medicinali. Proprio queste acque termali hanno contribuito alla formazione, nel corso dei secoli, di un notevole sistema di grotte, la più grande delle quali si trova sotto la collina del Castello di Buda.

Dove si trova

Budapest si trova nella parte centro-settentrionale dell’Ungheria, che a sua volta si trova nell’Europa Centrale. Rispetto all’Italia, Budapest e l’Ungheria si trovano a nord-est, ma non ci sono differenze di orario con l’Italia visto che entrambe appartengono alla fascia GMT +1, quindi un’ora avanti rispetto al meridiano di Greenwich.

Partendo dall’Italia, il mezzo di trasporto migliore per raggiungere la capitale ungherese è ovviamente l’aereo. La città è servita dall’Aeroporto di Budapest-Ferihegy, a circa 15 km a sud-est rispetto al centro.

L’aeroporto, il più grande dell’Ungheria, offre dei collegamenti con le principali città europee ed è diviso in 3 terminal: il terminal 1, il più vecchio, è fuori servizio dal 2012, il Terminal 2A viene utilizzato per i voli all’interno dell’area Schengen ed il Terminal 2B viene utilizzato per i voli al di fuori dell’area Schengen.

Voli per Budapest

Milano (Ryanair e Wizzair), tempo di volo 1h25’

Roma (Alitalia, Ryanair e Wizzair), volo 1h40’

Bologna (Alitalia, Lufthansa, Austrian, Ryanair e Wizzair), tempo di volo 1h25’

Napoli (Alitalia, Ryanair e Wizzair), 1h40′

Offerte voli

Dal 14 al 18 ago €31 a/r a persona: Vai all’offerta

Dal 14 al 18 ago €88 a/r a persona Vai all’offerta

Dal 13 al 18 ago €85 a/r a persona. Vai all’offerta

Dal 14 al 18 ago €94 a/r a persona. Vai all’offerta

Sono molti gli amanti dei viaggi on the road che scelgono di raggiungere Budapest in auto od in moto. Dopo aver varcato il confine italiano a Gorizia bisogna proseguire verso est attraversando la Slovenia (passando da Postumia e da Lubiana) prima di arrivare in Ungheria, dove poco dopo il confine si deve risalire lungo la E71 fino ad arrivare a Budapest.

In totale da Gorizia a Budapest sono circa 570 chilometri, quindi il viaggio è piuttosto lungo.

L’Ungheria è una Repubblica Parlamentare e dal 1° maggio 2004 fa parte dell’Unione Europea; dal 2007 fa parte dello Spazio Schengen, quindi i visitatori italiani possono entrare liberamente anche con la sola Carta d’Identità.

Per andare a Budapest non è necessario il passaporto.

Cosa vedere

Il Parlamento di Budapest

Budapest è una città dai mille volti ed i suoi visitatori hanno solo l’imbarazzo della scelta, con attrazioni turistiche molto interessanti sotto l’aspetto storico, culturale e naturale. Vista la grande offerta turistica della capitale ungherese, consiglio almeno 3 giorni per riuscire a vederne almeno una parte.

L’attrazione principale della città dal punto di vista storico ed architettonico è il Parlamento di Budapest, uno splendido edificio costruito fra il 1884 e il 1902 che mette in risalto il grande potere economico dell’Ungheria in quegli anni.

Uno dei simboli della capitale ungherese è il Castello di Buda, conosciuto anche come il Palazzo Reale, che in passato ai tempi della Monarchia è stato la residenza ufficiale dei Re d’Ungheria. Oggi all’interno del castello sono ospitate la Biblioteca Széchenyi, la Galleria Nazionale Ungherese ed il bellissimo Museo di Storia di Budapest.

Il ponte più importante della città, che unisce Buda con Pest, è il Ponte delle Catene, considerato una delle attrazioni più pittoresche di Budapest.

Il ponte è anche un monumento storico della città, in quanto è stato il primo ponte ad essere edificato in città (venne inaugurato il 20 novembre 1849).

Il ponte originale venne distrutto dai tedeschi nel corso della Seconda Guerra Mondiale, ma nel 1949 venne inaugurato un nuovo ponte, esattamente a 100 anni di distanza dalla costruzione del primo.

Durante una vacanza a Budapest non può mancare una visita ai Bagni Gellert, il complesso termale più famoso della città, che vennero costruiti nel 1918 e poi ampliati nel 1927.

I Bagni Gellert si trovano nel centro della città ungherese.

A Budapest bisogna concedersi anche una mezza giornata in giro per il centro storico della città, una zona vivace che offre ai turisti la possibilità di godersi l’arte, la cultura, le feste e la cucina tipica locale. In quest’area si trovano anche tutte le chiese più importanti di Budapest che fanno parte della vita e della cultura ungherese.

Tra queste c’è anche la Basilica di Santo Stefano di Budapest (Szent István-bazilika), l’edificio religioso più grande dell’Ungheria, all’interno del quale si trova una delle reliquie più importanti del Paese, la mano destra di Stefano I, il primo Re d’Ungheria, al quale è intitolata la basilica.

Per concedersi una giornata di svago il posto migliore è il Parco della Città, conosciuto anche come “Parco Városliget“, che si trova nella zona di Pest.

All’interno del parco ci sono lo zoo di Budapest, i bagni termali Széchenyi ed il Castello Vajdahunyad.

Meteo di Budapest

Autunno a Budapest

Dal punto di vista meteorologico la città di Budapest ha sempre un alto tasso di umidità dovuto alla presenza del fiume Danubio, ma le precipitazioni non sono abbondanti (ammontano a circa 610 millimetri l’anno) e sono ben distribuite nel corso dell’anno, con delle punte nei mesi di maggio e giugno.
Dal punto di vista delle temperature, il clima è di tipo continentale, con inverni freddi ed estati calde.

👉 Da dicembre a febbraio le temperature medie sono intorno allo zero, con nevicate abbastanza frequenti ma solitamente non molto abbondanti.

👉 La primavera è piuttosto piacevole, con le temperature che iniziano a salire dando vita a giornate piacevoli, anche se tra marzo ed aprile possono capitare alcuni colpi di freddo con gelate e nevicate di pochi giorni.

👉 L’estate è calda e soleggiata, con temperature miti che nei mesi di luglio ed agosto possono arrivare a superare anche i 35°C, con il caldo che può diventare opprimente a causa dell’elevato tasso di umidità.

👉 L’autunno nella prima parte solitamente continua a regalare belle giornate e temperature piacevoli, ma dalla metà di ottobre iniziano ad arrivare i primi freddi, e già dal mese di novembre si possono verificare le prime nevicate.

Tutte le stagioni sono adatte per un viaggio a Budapest, ma se si vuole scegliere il momento migliore per ammirare la capitale dell’Ungheria allora conviene organizzare il proprio viaggio nei mesi di maggio, giugno e settembre, quando le giornate non sono né troppo calde né troppo fredde.